Tag

, , , , , , , , , , ,


è tornata da me

Eh adesso sembriamo quelli della burletta eh? La figata è che col tasto rosso l’ho presa con calma. Averlo a disposizione ti consente questo. E quindi… beh, lei è tornata. Capito? Tornata.

La sua conclusione (io lo scrivevo a tutti ufficialmente nel 2003, a tutta l’azienda) è stata “mai litigare e mollarsi per messaggio”. Ok, va bene. L’ho sempre detto ma… ok, ora te lo sei detto tu.

Due secondi prima avevo detto ad X (mia convivente, ex ex morosa) che la vedevo triste, che speravo avrei fatto qualcosa per lei, che se potevo farla sorridere stavo meglio ma … no, non potevo, diceva. Poco dopo questo mi arriva un messaggio nell’unico canale non bloccato da lei, la mia bambina, via SMS che mi dice di un asciugamano forse dimenticato in studio. Ok, dico, volo li subito e vediamo. E dopo un po’ di gatti che si girano attorno … le ho ricordato che la amo, sempre, non ho mai smesso, mai. E dopo un attimo eravamo di nuovo assieme, lei tra le mie braccia, bellissima, meravigliosa, il suo corpicino perfetto, i suoi nuovi capelli e dentro a tutto questo involucro sempre lei.

E hop, siamo di nuovo assieme.

Ma ho scoperto qualcosa della mia ex che non mi aspettavo, qualcosa che ha a che fare con le aspettative nei miei confronti, nei suoi stessi confronti, e quindi dell’umanità. Che tratterò in un altro post. Si tratta di prendere atto dell’imperfezione di noi tutti.

Annunci