Dopo tutta l’esperienza di questi ultimi 3 mesi +1 , dopo quest’uno di dolore lancinante, ora mi sto un pelo riprendendo. Non del tutto eh. Ma un po’.

Quello che cerco ora sono opinioni femminili su questa storia: appena posso chiedo. Per ora il dato costante sembra legato alla proporzionalità diretta età -> impulsività bianco/nero.

Ovvero: chi ha 20 anni non vuole neanche sentire le ragioni per cui un uomo dovrebbe convivere pacificamente con la sua ex fino a che tu, che non lavori ancora, potrai PENSARE di prenderti carico di mezza della mia vita economica o anche solo della tua, tanto da poter capire perché certe cose non sono facili come credi.

Chi ne ha 26 anche, ma magari ascolta, poco, ma ascolta. Chi ne ha 35 ascolta e ragiona. Chi ne ha 40 e più spesso capisce e dice “beh, si vede che non ti voleva davvero” : esattamente come chi ha 20 anni direbbe DI ME a lei, che aveva 20 anni. io in pratica non la volevo abbastanza – per i ventenni – perché non ho, dopo 3 mesi di tiramolla ti lascio ti amo ti lascio ti amo, venduto casa assieme alla mia ex , nella mia precaria condizione lavorativa e con due genitori che hanno 80 anni e tre figli che sono dei fallimenti (me compreso); ex con la quale – ripeto – condivido le spese e pochissimi momenti di vita.

Naturalmente ora sto cercando di ritirare i remi in barca, pensare solo a lavorare (non sto guadagnando abbastanza), che è già un bel lavorare, visto l’ottimo rapporto che ho con la gente. E magari guardare un po’ di più se per caso qualcuno si interessa a questo corpo, che non si sa mai, mentre prima davo per scontato che ormai era impossibile. Di questo posso anche ringraziare questa fanciulla.

Annunci