Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Basta una minischicchera su questa minicorazza di vetro soffiato, che pensavo fosse invece solida, per farmi ripiombare in uno stato pietoso: mostrarmi la mia vulnerabilità, debolezza, fragilità.

trovare la foto per “schicchera” è molto difficile e ho mollato.

Pietoso significa sempre le stesse stronzate: ovviamente dolore allo stomaco/nausea con la sensazione che tutto il sangue che dovrebbe andarmi al cazzo se ne vada lì, urgente bisogno di pisciare (troppo spesso), sbalzi di temperatura sensibili su: mani, avambracci (questo tipico di questi ultimi anni di merda dal 2012-13), sonno sballato (non quando lo sballo io volontariamente), difficoltà a dormire e poi sonnolenza in altri momenti. Sempre con forte presenza del mal di stomaco.

Questo semplicemente per un “litigio”, una disputa in cui la ragazza con cui ho avuto questi due secondi di storiellina si rivela tremendamente ostile nella comunicazione, soprattutto quella via instant messenger: di persona tenderebbe tutto alla dolcezza. Via whatsapp invece no, ribalta tutto, è incoerente e negativa, colpisce basso e poi dice che lo faccio io. Io sono qui che soffro come un cane, comunque. Dopo aver detto che era stata affascinata dal mio charme e simpatia e bla bla e avermi detto delle cose porchissime che voleva, mi dice che del resto non sei un sex symbol (che insomma lo capite da voi che non è un complimento). Non sarebbe niente: ma le ho aperto tutte le mie difese, io quando mi lascio andare abbasso la guardia, non sto in difesa. Le ho detto dei miei casini e lei è partita con la versione crocerossina, le ho detto anche di questi (antidepressivi) casini e lei wow un maschio che affronta i problemi riconoscendoli. Poi ora però ha paragonato quello che io disprezzo (droga, alcol) a questo. Io posso capire la fonte: voler coprire, sopire, attenuare la sofferenza. Ma la droga e l’alcol non sono medicine, non li prendi per quello, e io non sono un vero drogato. Non capirlo e paragonarlo è … dura.

Eppure in tanti anni è la prima ragazza (anche molto bella) che ha dimostrato attrazione fisica per me. Questo mi ha fatto girare la testa. Non sono una persona forte, sono pieno di casino. Ho bisogno di verità, di coerenza in ciò che le persone dicono, che si e no significhino questo e basta. E non vorrei che la serenità, armonia dovessero essere OPPOSTE ad una vita interessante, sessualmente appagante, anche sentimentalmente magari. Ma sembra che questo tipo di ragazza (giovane, con tanta voglia) sia in generale portata a bere e farsi canne, a fare la scena “oh io sono tanto cattiva non riesco a resistere povera me ma non limitate la mia libertà stronzi”, ad essere litigiosa, impulsiva, vendicativa. E magari poi pucciosa e dolce! 🙂 Tendenzialmente quelle che ho trovato io hanno anche una fortissima voglia di ballare. Splendide creature ma … devi essere pronto se ci hai a che fare. A me la figa piace tanto, ma tanto proprio; una ragazza mi piace come lei: dolce e troia fino al midollo a letto. Ma… il resto che ci sta attorno è un tornado di violenza per me: per arrivare in quel bel posticino devi gettarti in un dirupo stretto e spaccarti le costole mentre rotoli tra le rocce. E mica una volta. Era anche appassionata nei suoi interessi e curiosa di quelli degli altri, non stiamo parlando del buco col gusto intorno: è una persona. Ma che casino 😦

Annunci