Tag

, , , , , , , , , , , ,


Fare un sito schifoso con WordPress.COM è piuttosto difficile: bisogna impegnarsi.

Una delle tecniche più facili per fare cagare è fare quello che vuoi tu e che non sai fare, invece di usare i temi di wordpress e fare minime personalizzazioni senza stravolgere uno stile già ben fatto di suo. Magari perché 10 anni fa hai toccato del codice HTML e ora pensi di saper fare qualcosa. Ma non lo sai. E si vede. E non vuoi usare la roba pronta perché – wow – tu sai. Eccome se sai. Sai di merda: si sente fin qui.

Alcuni utili accorgimenti per fare schifo è sostituire lo sfondo, magari tappezzandolo (male) con foto schifose, mal eseguite e impaginate a cazzo, il tutto in un unico gigantesco file. Oggi magari questo non dà grossi problemi a chiunque non sia costretto ad un modem antico (56K ecc) … ma fa comunque schifo al cazzo esteticamente.

Impaginare è un’arte. Ringraziare l’iddio dell’automazione e lo spirito del “blog” che fa tutto da solo, sputandogli addosso e dicendo “so io come fare le figate!” è davvero da idioti. E infatti lammerda abbonda.

Non solo la scarsa impaginazione fa vomitare i coprofagi: è anche inefficace perché ti allontana dalla lettura: fa casino, è repellente, ti fa pensare “eh madonna che casino, non posso affrontare quella robaccia, dove guardo? cosa leggo?”. Se poi è tutto immerso nella bruttura di foto inutili autocelebrative di merda fatte di merda con soggetti di merda in posti di merda con illuminazione di merda allora beh … devi chiederti: ma chicazzo vorrebbe mai leggere una cosa simile? 

Del resto: i blog non sempre sono letti da qualcuno e il presente non fa eccezione.

Mi sono accorto che un recente “like” a questo blog corrispondeva a questa categoria. L’ho seguito, ho approfondito un attimo e pare che sia gestito da qualcuno che ha a che fare con i soldini grossi. Gente che di multimedia dovrebbe saperne: che di comunicazione dovrebbe aver studiato. Ma evidentemente l’impaginazione non viene considerata una parte fondamentale dello stile di esporre un contenuto.

Se poi il contenuto fa cagare e tu lo esponi lo stesso… beh.

Ciò che mi ha turbato è che quella mano scellerata deve aver gestito il sito/blog anche di un altro personaggio: lo stile merdoso si replica e si moltiplica: foto di merda, informazioni appiccicate qua e la a cazzo di cane.

Non mi capacito. E’ così facile: prendi un template, scrivi, organizzi, metti la fotina.

No, questi devono fare lammerda. Mah. E poi dovremmo essere il Bel Paese, di artisti e poeti. Sarà, ma la gente che si infila il dito in culo ed inizia a dipingere è davvero tanta.

Annunci