Tag

, ,


2017

buon anno!

Il 2016, facendo i soliti bilanci di fine anno, non lo considero un brutto anno. Per me è stato un anno di grande cambiamento. Di isolamento, anche, ma non totalmente negativo per questo.

Certo io non sto bene, lo so: di tanto in tanto la bestia nera prende il sopravvento e qualsiasi cosa succeda io non sono felice. Ma questo ha davvero poco a che fare con la realtà che vivo. Quando posso tornare lucido la osservo serenamente, faccio i miei conti, e sono felice delle mie scelte.

Rapporti.

Con le altre persone ho rapporti molto buoni. Sono diventato molto selettivo, senza pietà per chi non ha pietà, intollerante con gli intolleranti. Addio alla maleducazione, impazienza infastidita e così per la fretta. Poca voglia per chi ha poca voglia, poche concessioni a chi fa poche concessioni. Non è un occhio per occhio o dente per dente … è più una serranda che chiude fuori tante cose per fare spazio ad altrettante migliori. Tutto il tempo che non perdo con gli stronzi me lo godo con gli altri! Non è fantastico? Per me lo è. So bene che ci sono persone difficili con delle doti fantastiche. Ma bisogna stargli dietro e io me ne fotto. Se vogliono bruciarsi tutto a causa dell’incapacità di porsi decentemente con gli altri pazienza. Se invece trovano tanta gente pronta a leccare il loro culo, bene. C’è tanta, tantissima gente nel mondo. Ci sono persone perfette. Hanno tutte le caratteristiche per poterle apprezzare e non sono degli stronzi. E se pensate che sia facile … beh lo è, se non perdete tempo con quelli con cui è difficile.

Il prossimo anno sarà una sfida con me stesso: impegnarmi per riuscire è tutta una questione personale. Sono il mio nemico ed il mio amico. Sta tutto a me. Mi sono già dimostrato di poter fare cose molto buone. E allo stesso tempo mi sono dimostrato grande inerzia. Ho osservato tanta gente lamentarsi e dare colpe agli altri, mai a sé stessi. Ogni cosa che non va della mia vita è causa mia. Colpa? Non so. Causa si. Se mi do da fare, se non lascio lì, se tento l’intentato, se miglioro il già provato, se persevero e mi sforzo, ce la faccio.

Ci sono cose che non sono alla mia portata. Ma ce ne sono talmente tante altre che lo sono …

Non so per voi, ma per me ì così. Vi faccio quindi i miei auguri di farcela, qualsiasi sia la gara che dovete vincere con voi stessi.

Annunci