Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Leggo, prestato, “le stelle del cane”. Un post-catastrofe in cui (questo ho letto per ora) un uomo sensibile ed uno gretto sopravvivono proteggendo il loro territorio, l’uno con l’abilità del volo, l’altro con la facilità (ed il gusto) nell’uccidere. Il grosso del “bello” credo, per ora, stia nella narrazione della purezza della solitudine, del protagonista nel pescare e volare … del suo compagno forzato che uccide tutto ciò che non è lui stesso.

Io prevalentemente sono un solitario; lo sono sempre stato. Eppure amo la compagnia… e sono ciarliero. Per una certa quantità d’anni sono stato molto silenzioso, ricordo che me lo dicevano. Ma da un certo punto in poi … sono assolutamente convinto di avere una personalità borderline. Giusto un tantino.

Comunque.

Ieri mi chiama WRZL, il mio (ex) collega, amico. L’unica persona di cui mi fidi e che ritenga affidabile, corretto, onesto oltre ciò che ci si può attendere. Anche se è stato lui a ricordarmi il “mors tua vita mea” ed altre cosette da militari, duri eccetera. Eppure è un orso di montagna che si difende e si protegge … che ha fatto propria la disciplina, l’onore. Quelli veri.

Vabbé. Mi chiama, era nella nostra vecchia, schifosa, ditta. Quella dalla quale ho chattato con votarxy mentre ancora il lavoro ce l’avevo, nel periodo credo più brutto della mia vita. Un periodo in cui non riuscivo nemmeno ad attingere alla mia vecchia, adolscenziale classifica “questa è peggio dell’altra volta o no?”. Si ok, comunque. Quella ditta li.

Mi chiama da li, dopo 3 anni che non ci lavoriamo più, perché nonostante sia in liquidazione, lo è da così tanto tempo. Il vecchio boss è li, e una dell’amministrazione è stata assunta.
Per tre mesi.
E dopo chissà.
Mavaffanculo.

Comunque è così, è in sfacelo. Ma tant’é. Il vecchio server è un carro armato IBM, roba tosta, un sistema mini, risc, raid stripe. Roba tosta. In cluster con windows (2000) che sopravvive appunto perché contenuto in qualcosa di tosto. La ditta è come una tenda rispetto ad un intero distretto militare con sei caserme. Ma il server è sempre quello. Il database è sempre quello. Certo non ci sono centinaia di persone a lavorarci. Non ci sono i reparti. Non c’è nessuno. Non c’è la produzione. Non c’è qualcuno che sa fare le cose. Nessuno.

E così ogni tanto le cose proprio non riescono a scrostarsi. Bisogna che qualcuno faccia proprio qualcosa. Anche se gli ho lasciato tutto in automatico con la solita regola “se non fai niente domani funziona di nuovo”. Ma ogni tanto proprio non ce la fa, quel povero cristo di accrocchi.

E sai cosa? – faccio a WRZL – Questa volta non mi ricordo come si risolve… ma quello che mi sorprende, non troppo, è che non me ne frega un cazzo.

Mi risponde “sottoscrivo e approvo!”. Ci sganasciamo come due adolscenti, come sempre ci sganasciamo e ci vedremo uno dei prossimi mercoledì, come facciamo sempre. Credo sia il mio unico Amico.

Forse in questo sono ingiusto ma… rispetto alle mie aspettative sull’amicizia … c’è solo lui.