Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,


Aridaje co le donne, quelle vere, non sono fatte così. Dove “così” sarebbe “come non sono fatta io che scrivo e che rosico”.

Generalizzare non va mai bene.

eh ma quella è (random critique) !

Sono giusto in discussione con uno che pensa che “la” bellezza sia “oggettiva”. Vabbé, approfondirò: ci saranno sicuramnte delle statistiche che diano una misura di approssimazione di questa supposta oggettività. A questo posso credere: è una misura. In generale è ovvio che l’istinto mi dice che ci sono certe curve, certe forme, certi rapporti, che vanno bene a tutti i maschietti per dire “che figa!”.

Poi c’è la bona. La figa. La bellissima. La “Bella” (più occhi a cuore dellammore).

Comunque, a mio avviso ci sono già divisioni tra “ma non sai dove mettere le mani” e gli altri.

Io sono con gli altri.

Che le donne vere non sono fatte così è una cazzata. Una grossa cazzata. Anzi, forse dovrebbe sempre esserci uno a dire “carissima, prima di tutto quella non è una donna, ma una ragazza”. Perché pure io mi sento belloeggiOvane, ma NON-LO-SONO. Bello sicuramente, cazzo, hai visto uno piùmejjo di me? Io no, ci mancherebbe. Ma giovane? Ehhccietto. Nella mia mente ho 17 anni. E per voi che mi leggete, forse non più di 6. Ma tra un osteoclasto e un osteoblasto, queste cellulette si sono rinnovate con sempre minor efficienza per quarant’anni. 

Quindi magari a vedermi, se ho culo, non mi date i miei anni. Ma non sono un ragazzo. E se mi mettessi a guardare un ragazzo con la tartaruga nei selfie su FB e dicessi “eh ma gli uomini non sono così”, qualsiasi uomo mi guarderebbe e direbbe “eh già, infatti, quello ha 13 anni, vecchio mio, ed è pure palestrato”.

Detto questo, facciamo pure che siate DAVVERO ragazze (non come in casa di riposo “come stanno le mie ragazzeeeeeeeeeeeeeeee” – che oggi se mi dicono “ueilà ragazzoooo!!!” so già) … ovvero ragazze che vedono l’immagine di una presunta “finta” ragazza. Bene, ma che ragazze siete? Siete ragazze da divano? Non nel senso che vi si schianterebbe volentieri sul divano chiunque vi veda, ma nel senso che vivete li. Che se avesse le ruote pagaiereste fino al frigo per vedere che c’è.

Se avete culo il metabolismo aiuta, ma se non avete culo, avete un culo grosso. Perché se mangi e non fai un cazzo, diventi grasso, flaccido, pesante, ed anche debole.

Io fino a 26 anni circa ero un fuscello. Mangiavo come un tirannosauro stercorario con la tenia e chiunque mi diceva “devi mangiare giovane!“. Ma ad un certo punto il mio corpicino ha detto “eh no, tu non mi aiuti: adesso vedrai”.

E ho visto.

Non è vero che nel sesso l’estetica non conta e che se uno guarda l’estetica lascia perdere che lo fa male, perché pure voi guardate l’estetica. La differenza è che i maschietti sono tutti quanti più eccitati anche da ciò che vedono, care le mie “eh siete sensibili solo “. Beh, abbiamo però anche altri sensi. Voi no? A voi non vi fa un cazzo? Va bene, ma non siamo identici. E’ ovvio che conta fino ad un certo punto, ma una cosa che mi fa proprio schifo è trovarmi una panza in mano. E questo purtroppo mi accade da quando io non ce l’avevo. Adesso ce l’ho, porcatroia, quindi mi taccio. E ovviamente preferirò agguantare dei fianchi se vado a pecorina. Però le mie mani ricordano perfettamente cosa significa tenere in mano dei fianchi magri, scorrere dall’osso del bacino lungo la clessidra dei fianchi ed arrivare a sentire l’ossicino sotto il seno, piccolo o grande che sia ‘sto benedetto seno.

Ma che non sono vere è una stronzata. Io ormai mi servo esclusivamente di modelle non-professioniste, da un bel pezzo. Le ho viste in tutte le salse. Vestite, nude, tacchi e non tacchi, magre e meno magre, alte e soprattutto basse. Ma la cellulite e la panza non sono uno standard dell’esistenza: io di schifo non ne vedo, e vi assicuro che raccatto la gente per strada e al supermercato. Gente qualsiasi. No top-model. No-model, del tutto, altro che.

Quello che “non sono vere” è la pelle. Solo quella è finta. Ma anche questo può non essere vero. Ci sono ragazze con un corpo da smascellare che sono butterate dall’acne, che massacrano in un modo che le deturperà per sempre (lo so, ho un buchetto sulla tempia che si vede sotto una certa luce: mea culpa, ho grattato un brufolo a morte 25 anni fa ed ora HOPLAAA) … e ci sono delle piccoline, ma ben proporzionate, che sono semplicemente dei gioielli in tutto e per tutto: pelle perfetta. Come mai?

Hanno cura del proprio corpo.

Come? Ah non chiedetelo a me: io faccio cagare, ma non do dei photoshoppati ai figoni. Immagino che sappiano come truccarsi e soprattutto struccarsi per non smerdare i pori, che sappiano come lavarsi, e quanto lavarsi, in modo specifico per capelli e corpo. Che, soprattutto, mangino in un modo sano. E, probabilmente, che siano molto poco nervose. Qui non vi parla uno col fisicaccio: anzi. Vi parla un ex smilzo che deve combattere con la panza, maledetta bastarda.

Ma cosa succederebbe se andassi in palestra? Mi si stringerebbero forse le spalle? Io sono un UOMO, non un ragazzo. Potrei, sicuramente, avere tartarughe ed altri animali simpatici, compresi i topolini (battuta per latinisti del cazzo). Ma resterebbe una corporatura da uomo.

Quando viene fotografato o ripreso  un ragazzo, il suo corpo è diverso.  Anche gli uomini possono avere la pelle secca, problemi di brufoli, pori dilatati o altre amenità che solo le donne poi sanno vedere (da chi credete che le imparino gli uomini? Le vedete solo voi ‘ste cagate) … ma i ragazzi sono ragazzi. E i ragazzini, i bambini, ancora diversi.

Ricordatevi che quasi sempre per i culetti perfetti e per la PELLE perfetta, vengono fotografati dei quasi-bambini. Gente di 12-13 anni. Se avete figli sapete come sono fatte le schiene dei vostri figli: quella pelle, anche se è ricoperta dai peletti, è perfetta. Quindi non mi venite a dire che non esiste la pelle perfetta. Alcune persone ce l’hanno per più tempo. Ma di certo ce l’hanno i giovani.

Ora la mazzata? A 23 anni fine della giovinezza.

Poi di splendori ce ne sono a mucchi, cataste, treni interi. Le modelle e le fotomodelle spessissimo fanno questo mestiere come secondo mestiere. Quindi sono normalissime persone che fanno un lavoro come il vostro OLTRE a quello che riguarda la bellezza del proprio corpo. Spesso sono operaie, impiegate, libere professioniste COME-VOI. Solo che DECIDONO di TROVARE IL TEMPO di.

Sapete voi di cosa. Di tutto quello che non fate.

E che io non faccio.

Ma almeno so a chi dare la colpa e non sfracasso i bigodini a tutti dicendo che è colpa dei media e puttanate di questa risma.

Che poi ci sia qualcuno che di questa forma fisica fa un mestiere, dedicandovisi ancora di più, è un fatto. Ma non spruzzano un gas al photoshop negli occhi di tutti: sono veri.

Annunci