Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Se avete un telefono Android e non sapete ‘sta cosa, ve la regalo così avete l’ovetto con sorpresa che non sia un gioiello del cazzo (assai diverso invece dagli splendidi gioielli da culo – i buttplug – che sono tutta un’altra cosa).

Se siete ancora qui e non siete stati infastiditi dalle due righette di intro, ecco il dono:

Android = google. :-O Ecco il perché, anche se non sapete una ceppa di niente, più o meno costretti, vi siete creati un account google (quasi di sicuro non avrete resistito al g+) o come minimo un indirizzo gmail. Questo è un bene per la vostra rubrica dello smartpone: quando ve lo aruBBano o quando lo perdete nel water di quella bettola e ne comprate un altro recuperando il numero, la rubrica è sempre nei server di google.

Ma solo se sapete quello che fate (o se avete culo).

Se non vi piace quello che dico io leggete un articolo a caso che vi dice questo ed altro, ad esempio QUI.

Altrimenti la storia è semplicissima. Andate in rubrica, quindi tasto opzioni (in basso a sx vicino al tasto home centrale) e scegliete “unisci a google”: se avete più account, scegliete quello che non cancellerete mai solo perché uno vi ha rotto i coglioni. Prima di fare questo potreste voler importare tutti i contatti della sim all’interno del dispositivo. Stessa menata, stesso menù.

Quando i contatti sono “protetti” a fianco hanno una “g” in un quadratino blu. Per assicurarsi di fare sempre bene questo lavoro: accertarsene all’inserimento di nuovi contatti. La comodità di editing successivo, poi, è grande: andate su web, in gmail, gestione contatti e smanettate comodamente.

Poi ci saranno cento modi ed applicazioni per fare cose simili ed anche migliori, ma questa è di serie, perlomeno sugli ultimi samsung Galaxy che mi sono passati per le mani. Buona Pasquetta 😉

Se ci aggiungete un account dropbox, anche senza saperlo, tutte le foto vengono salvate nell’account dropbox finché c’è spazio (2 GB gratis e poi si vede) ogni volta che c’è batteria e wi-fi.

Annunci