Tag

, , , , , ,


Mi giungono voci e mi sto confrontando da più parti con persone che stanno ricevendo una marea di rejections assolutamente ingiustificate. I reviewers però sembrano essere incoerenti, oppure robot o semiautomatismi basati su prevalenze di colore, senza alcun occhio per cosa ci sia davvero nell’immagine: che sta succedendo?

Ci sono dei servizi spezzati in due ed inviati in due gruppi separati: stessa illuminazione, stessa tecnica, stesso ambiente, stessa capacità e gusto compositivo: prima tranche tutta OK, seconda tranche 50 su 100 non accettate, così, di brutto. E il motivo? Poor lighting oppure bilanciamento del bianco. Ma dove??? Erano IN BIANCO E NERO VIRATE SEPPIA, qualsiasi essere UMANO avrebbe capito questa cosa.

E le foto scure? Sono SCURE, sono DARK, sono state appositamente composte con l’oscurità, non sono errori: bisogna dirvelo esplicitamente?

Non sono errori compositivi. E non sembra che la qualità sia aumentata, viste le cose che si vedono nelle new entry, tipo foto proprio storte-e-basta e non certo composte sulla diagonale con un gusto, sul triangolo o con la composizione aurea … semplicemente un tizio che dorme a 45 gradi inquadrato dritto storgendo tutta la stanza. E basta: no gusto, no composizione, cacca: ACCETTATO.

E c’è roba ottima, perfetta, ne ho viste 200 e di quelle MEZZE non accettate!!!! E non perché erano “troppo simili” … no no, mezze non accettate e mezze si. Così, per un motivo che per le altre stranamente non era valido.

Quei reviewer sembrano avere un tastone per mettere delle grosse X su cosa vada e cosa non vada, e poi abbiano dato in outsourcing a qualcuno non molto preparato in fotografia da seguire una sbrancata di contributors a turno.

Ma così non si capisce più niente e soprattutto chiunque sia davvero bravo se ne andrà di corsa!!!!!!!

E così la qualità si abbasserà di brutto.