Tag

, , , ,


Conoscete quel genere di persone che vi prendono in contropiede giusto al limite, attribuendo a voi ciò che voi pensate di loro da una vita? E proprio quando state per scoppiare, loro dicono a voi esattamente quello che stavate pensando di loro.

Oppure, ancora peggio, chi inizia una polemica e intercala dicendo “questo sia detto senza polemica” , oppure – questo è più precisamente ciò di cui cerco la definizione – chi offende, attacca, fa la prima mossa e poi accusa voi di aver fatto per primi quella che in realtà è la seconda (ovvero la risposta al loro gesto o parola scorretta…) …

A: “stronzo!”

B: “stronzo a chi? Tu! Tu sei una merda!”

A: “Ti tolgo la parola perché mi insulti”

– incredulità –

Oppure uno che conoscete per mancare di rispetto a tutti e non tenere in considerazione la professione di nessuno… che una volta di troppo si comporta così sapendo che è amico di un potente e per questo si permette di passare il segno … e quando prendete il respiro per dirglielo, questo prende e dice un istante prima “tu non hai rispetto per il lavoro della gente! Sei un leccaculo!”

– sgomento –

Ma soprattutto rosicamento.

Come potremmo dire? Che sono dei… degli… delle… che diavolo sono?

(è che dopo che une certa creatura magica immersa nell’olio bollente ha detto che Sasheggia volentieri io a cosa credete che pensi eh? Non è che io adesso abbia un altro pensiero… porc… )