Tag

, , , , , , , , , , ,


Visto l’altra sera  il film la migliore offerta, di Tornatore. Ottimo. Qualcosa nella qualità della proiezione del cinema presso il quale l’ho visto io l’ha penalizzato, ma non di molto. Ecco un bel  chissenefregadeltreddì, un film “da vecchi”, perché in sala di vecchi ce n’erano, vecchi veri, mica over-25, canuti signori e attempate signore, belli e brutti, magri e ciccioni. Decorosamente poco chiassosi, taluni portatori di malcelato disappunto per una cosa o per l’altra (ad esempio per il ritardo) … ma in sostanza un bel vedere: gente che ha tirato su le proprie beneamate chiappette dal divano, uscita dal calduccio di casa per andare a vedere un film di quelli che ne valgono la pena.

Ah non vi dico mica niente eh! Andate a vedervelo, oppure se lo rubate, mi saprete dire.

Ad ogni modo la cosa mi ha fatto scoprire che un altro film che vidi anni fa e che ricordo come quelle parole che non ti vengono in mente ma sai che ti servirebbero… ed eccolo finalmente: una pura formalità (1994): il classico della stanza chiusa e due attori: una goduria.