donatore di sperma, fino a 39 anni, poi basta.

Tag

, , , , , , , , , ,


spermino pluf

Per fare i donatori di seme, o donatori di sperma, donatori di spermatozoi, insomma i donatori maschili in cliniche della fertilità o nelle cosiddette banche del seme esiste un limite di età, mi hanno detto.

Per una regolamentazione internazionale questa età limite è 39 anni. A 40 non puoi. Io ne ho di più, quindi fine: se voglio versare il seme devo farlo dentro una donna. Quindi, dato che non voglio essere padre, dirò addio a tutta questa manfrina. Mi dispiace papà, mamma, nonni tutti. In qualche modo sento che offendo la vostra memoria decidendo spontaneamente di porre fine, per quanto mi riguarda, alla discendenza di questo ramo della famiglia.

Mia sorella e mio fratello non intendono procreare, proprio come me. Quindi anche se avevo intenzione di versare… ho deciso troppo tardi di informarmi.

Per cui ricordate, uomini, se siete indecisi: PRIMA DEI TRENTANOVE ANNI. Sono il limite. Poi non si versa.

ascolto la musica di tua madre – 16ma puntata

Tag

, , , ,


da “Suckerpunch” (film schifoso con estetica fica)

Faccio un giro tra i CD di sua madre (figurati se lei ne ha: a 20 anni un CD dev’essere come un 78 giri per me) e mi accorgo che almeno 3 CD sono tra quelli che ricordo con maggior favore, anche se non posso dire tra i miei preferiti (quei 10 dell’isola deserta…) … ma se i i miei preferiti non fossero disponibili, allora si 🙂

Quindi sostanzialmente, nella musica più commerciale e “pop”, ascolto musica che ascolta sua madre, che ha 10 anni più di me. La cosa buffa è che nella musica commerciale lei non ascolta praticamente niente: solo stranezze, roba nerd di videogiochi o canzoni velocizzate … per il resto la sua musica ci precede tutti: dal 1500 al 1800 🙂

Io continuo ad ascoltare la mia musica e quando la vedo, se la connessione prende, la sua 🙂 Pressoché non ci sono sovrapposizioni su questo: lei è una studiosa. Come sarà doloroso scoprire che tutto quello studio frutta e soddisfa solo per pochissime persone nella vita e che lo devi prendere come un privilegio utile a te stesso e non come una carta da giocare e sfoggiare per ottenere vantaggi: i vantaggi li ottieni perché gli altri non sanno quello che sai tu, o perché hanno faticato ad accedervi mentre tu parti avvantaggiata. Per capire che uno sfigato con la terza media potrebbe diventare ricco con la musica quando tu sai e sei più di Bach e Mozart assieme ci metti un po’ … per accettarlo, per capire che non ti vuole male il mondo e che hai avuto il privilegio di acculturarti anche se questo non ti porta vantaggio economico… ci vuole molto di più.

Speriamo che se ne serva. Altrimenti le porterà solo amarezza e senso di frustrazione.

ti amo – 15ma puntata

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


TI ANOTi amo.

Non ricordo di averlo mai detto.

Non ricordo che mi sia mai stato detto.

Mai.

Forse si tratta della mia scarsa memoria, ma se cerco in quella dei vent’anni, quella in cui ho vissuto forse le emozioni più burrascose, perché non sai nulla di nulla (noi non sapevamo tante cose, ne vivevamo di meno, almeno in provincia), non ricordo davvero. Forse qualcuno mi ha detto che mi voleva bene, anzi è sicuro. Ma nessuno si è buttato nella violenza dell’amore, nello sparo, pugno, freccia di un “ti amo”. Io almeno non ricordo che mi sia stato mai detto. A rispensarci a 17 anni devo averlo detto tantissimo ad una ragazza, a quella che mi ha fatto vomitare fino alla bile (non con intenzione). Ma lei, non credo me lo abbia detto, a voce, in faccia, guardandomi negli occhi.

Era chiaro per tutti quanto fosse potente ed appassionato, compromettente, coinvolgente. E lo è ancor’oggi per me.

Ma ce lo siamo detto, forte, chiaro, ripetuto, mescolato con cose oscene, con gioia, con dramma (lei è un po’ così). Ho chiesto per favore, per favore, per favore NON DIRLO se non è vero, non spaccarmi in due.

Lo ha detto. L’ho detto.

Siamo due idioti?

Comunque mentre questo fuoco forse fatuo brucia, si sta bene.

Quello che non sta tanto bene è che erano tanti, tanti, tanti anni che non avevo a che fare con … i genitori. Sua madre nonsisacomecazzo sa di noi. Intuito? Maieutica? Incontinenza di questa giovindonnaincapaceditrattenere i fatti privati? Poi ci sarà suo padre… che a quanto mi dicono è Shrek e nessunoèdegnodiaverelamiapiccolabimba. Sua madre invece mi dicono sia bacchettona anche se non cattolica.

Ma non si rendono conto che razza di furia della natura amante di cazzo hanno come figlia? 😀 E’ una furia!!!! Le piace tanto!!! E da tanti anni! Cari genitori, quella figa ha già potuto dichiarare, a venti anni “ho già avuto il miglior sesso che potessi desiderare, non mi interessa se non sei tutto sesso. tu mi piaci e basta”.

Ora… a 20 anni dire “ho già dato” è parecchio! 🙂 E comunque lo facciamo ogni volta che la vedo… quindi tanto schifo non le fa. Io evito di pensare ai competitors del passato e amen, mi godo il mio. Che è già bello che funzioni, come sapete, cari lettori.

In tutta questa simpatica telenovela io faccio il mio lavoro. Che mi consente anche questa telenovela. Non male eh? Non che sia facile continuare a fare il mio lavoro, ma il tempo è mio. Certo non ho più acceso il televisore nell’ultimo mese.

 

in tribunale militare

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,


Ho assistito ad alcune sedute di processi in tribunale militare. La mia ex mi ha chiesto se potevo accompagnarla: è stata chiamata a testimoniare perché un insegnante in palestra che faceva il doppio lavoro era anche finanziere e pare avesse svolto questo lavoro anche quando, in qualità di finanziere, era in malattia. Un suo collega invidioso di un corso che lui fece vicino alla terra natia di questo collega deve averlo denunciato: non si tratta quindi di pulizia intrinseca delle istituzioni, magari.

Prima del processo in cui eravamo interessati noi (io come accompagnatore, spettatore) però ce n’era un altro, del cui imputati potrei dirvi nome, cognome, capi di imputazione, farvi un ritratto ed elencare tutto quello che ha fatto, sputtanando un uomo.

Come mai posso?

Perché i processi, tutti, per definizione sono pubblici. Ce ne dimentichiamo, ma invece che andare a vedere i cantieri aperti potremmo tutti andare in tribunale.  Continua a leggere

si può fare sesso con il ciclo? – 14ma puntata

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,


bieco espediente

ATTENZIONE ARGOMENTI SCIOCCANTI PER ALCUNI/E !!!

Non avevo mai fatto sesso con una con le mestruazioni. I vecchi schifosi dicono che “il buon marinaio naviga anche nel mar rosso”, ma di solito quando si dice si fa, appunto, schifo. Ma con la tipa giusta non fa schifo niente. Niente di niente.

Sono dracula? Sono quello dei type-o-negative? In quanto alla prima domanda ho smesso di essere notturno solo perché vedo questa ragazza: quindi potrebbe essere.

Per il resto vi posso dire che ovviamente ci si sporca di sangue, che il sangue sa di ferro, che dopo un po’ tutto sa di ferro, che se non si hanno malattie da trasmettere e ci si lava prima e dopo non è questo gran casino, che si sporca un sacco di altra roba, tipo il pavimento, ma che se è lei a chiedertelo (anche con un “beh se lo fai io non mi lamento mica”) e non le fa male, dovete comunque tenere conto che il sangue SI SECCA , fa attrito, e che in quel momento a seconda della donna le secrezioni vaginali sono minori o hanno minor effetto, quindi la necessaria lubrificazione varia e così varia l’attrito: quello che fate “di solito” con la vostra bella con le mani, la lingua, il pene, l’ombrello o il piccone lo dovete rivedere in funzione di questo liquido che, ripeto, SI SECCA. Quindi occhio. La saliva non sarà mai come la figa che si bagna da sola quindi non fate i pornografi. Evviva il porno, evviva tutto, ma ricordate la differenza con la realtà.

Fare sesso con il ciclo è un argomento che potete approfondire con un medico oppure sui soliti siti femminili. Io vi posso solo raccontare la mia esperienza. Ferro, ferro ferro. Si sente. Altro che spinaci!  Continua a leggere

il vecchio e il nuovo – 13ma puntata

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Mi chiede con insistenza di vedere le mie foto di quando avevo 20 anni. Lei doveva ancora nascere. Le guarda e mi riempie nuovamente di complimenti, di arrapatissimi complimenti, lusinghieri, dolci, frizzanti ed arrapaNtissimi complimenti. Guardo quelle foto finalmente apprezzando com’ero, mentre quando lo ero mi facevo schifo. Lei, dice, mi vede così, dice, io vedo che “dentro” sei così.

Penso, immagino, sotto quei 40 KG di merda che c’è sopra. Sotto la mancanza dei capelli giusti, sotto 10 anni di occhiaie?

Ma lei mi vede così oggi, dice.

Io mi vedo nudo, come lei mi vede … e provo ribrezzo, schifo. Continua a leggere

12ma puntata – PGR

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Non è incinta.

deo gratia

Quindi immantinente procedere con piano VVV.

Verserò il mio seme per non insultare tutti i miei avi con la mia decisione di non procreare. Non sono contro la procreazione, anche se ritengo che siamo troppi sul pianeta per il tipo di vita che vogliamo fare. Ma sono IO che non devo essere padre, non sono i miei spermatozoi a non essere utili. Se lo sono o no lo deciderà un esame.

Ad ogni modo stay tuned: vi racconterò come va quando si fa la donazione dello sperma.

non riconoscere un figlio

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Nel caso ve lo foste chiesto, no, non è possibile non riconoscere un figlio. Dal test del DNA ad oggi sono stati fatti sufficienti passi per stabilire che se ti rifiuti, tu padre, di fare il test del DNA già stabiliamo che sei padre. Quindi meglio se non ti rifiuti, così nel caso lei zoccoleggi in giro, almeno hai qualche probabilità.

Ma se sei uno stronzo, uno sprovveduto, un ingenuo, incauto: sappi che è un luogo comune quello che dice che un padre può non riconoscere un figlio. E’ diritto della madre E del figlio stesso.

Quindi occhio a dove andate e soprattutto a dove venite.

Ma per l’amordiddio, i figli fateli solo se ENTRAMBI LO VOLETE. Perché imporre ad un figlio l’esistenza sotto il peso di uno dei due genitori che non vuole che lui/lei esista? Non lo trovate egoista, solo perché voi volete essere UN genitore?

VVV – 11ma puntata, horror stupido

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Prossimi progetti, “VVV” :

  1. Versare
  2. Vasectomia
  3. Viagra

Continua a leggere